Presentato fuori concorso al Festival del cinema di Cannes e distribuito dalla Lucky Red dal 1 Giugno 2016, il film “The nice guys“, diretto e sceneggiato da Shane Black, vede protagonisti Russell Crowe e Ryan Gosling.

“Merita di essere visto” viene da pensare uscendo dalla presentazione stampa. Il motivo? Perché i due attori sono i nuovi Bad Spencer e Terence Hill del cinema internazionale, confronto questo, come loro stesso dichiarano a Cannes, che li onora. Sembrano due idioti i due protagonisti all’inizio del film e invece sono veri eroi.

Un’ironia e una complicità tra i due che traspare anche durante la conferenza stampa a Roma (iniziata con un ritardo di 50 minuti). A distanza di trent’anni dal film “Arma Letale” con Mel Gibson e Danny Glover, Shane Black fa ancora centro indovinando il giusto ritmo e la sceneggiatura che sembra cucita addosso ai due attori, uno neozelandese e l’altro canadese. Diverte, eccome se diverte questo buddy movie.

Galleria di immagini: The nice guys, foto

Curiose di sapere perché? Ve lo sveliamo prima di raccontarvi la trama:

  1. Per il ruolo sexy e divertente di Ryan Gosling che interpreta un investigatore che si arrabatta in casi senza onore per il suo lavoro di detective. Un lasciarsi andare che, dovuto alla morte della moglie, scuote e turba la figlia che si rivelerà essere più sveglia e dritta del padre.
  2. Per la cattiveria iniziale di Russel Crowe che si farà addolcire da quello che sarà poi suo compagno di avventura: Ryan Gosling. Healy (Crowe) è un uomo pragmatico, la violenza fa parte del suo lavoro.
  3. Per la colonna sonora del film: da Al Green ai Bee Gees, dai Kiss a Kool & The Gang la soundtrack del film è tutta in stile anni ’70.
  4. Per gli anni ’70 come sono raccontati: libertini, stravaganti e decisamente trendy. Los Angeles è una città marcia, decadente e corrotta che viene poi personificata da Kim Basinger, donna di potere corrotta disposta a tutto, persino a far uccidere la figlia.
  5. Per il ritorno sugli schermi della coppia Basinger/Crowe che avevano già lavorato insieme in “L.A. confidential“.
  6. Per lo stile unico degli anni ’70 raccontato perfettamente dalla costumista Kym Barrett che mostra questo periodo elettrico della moda scegliendo per March (Gosling) uno stile elegante e al tempo stesso disordinato e per Healy (Crowe) uno stile trascurato (camicia aperta su t-shirt) impreziosito da una giacca di pelle blu che diventa il segno di riconoscimento del suo guardaroba.
  7. Per l’alto tasso di azione che aiuta a far funzionare questo divertente poliziesco.

The Nice Guys: la trama

Nella Los Angeles degli anni ’70, libertina e stravagante, un investigatore privato, Holland March (Ryan Gosling) e un detective senza scrupoli, Jackson Healy (Russel Crowe), si incontrano e si uniscono per risolvere un caso di omicidio che si rivela, invece, nascondere, il caso del secolo.