È tornato in questi giorni su Mya il telefilm The Tudors, giunto in Italia alla sua terza stagione, mentre negli Stati Uniti si attende con ansia il 2010 per poter finalmente vedere la quarta e ultima stagione. Andrà in onda il sabato in puntata doppia fino al 24 ottobre.

Come al solito, la serie TV che vede Johnatan Rhys Meyers interpretare il sanguinario re Enrico VIII (che ispirò la favola di Barbablu) racconterà di intrighi di corte, matrimoni, divorzi, guerre, rivolte, il tutto davanti a uno scenario dominato da sesso, violenza e religione, tre elementi che si mescolando in un avvincente cocktail di emozioni.

Il telefilm riprende le mosse dall’esecuzione della regina Anna Bolena e dal nuovo matrimonio del re con la timida, riservata e nobile Jane Seymour, che darà alla luce il primo erede maschio del re, Edoardo, ma, a causa delle complicazioni del parto, si ammalerà e morirà.

Intanto l’arcivescovo di Canterbury Thomas Cromwell deve lottare perché la sua politica anticattolica rischia di metterlo in cattiva luce a corte e aizzare gli spiriti della popolazione, ma soprattutto deve cercare di non cadere nei tranelli messi in atto dai suoi detrattori Charles Brandon e Francio Bryan.

Due entrate di qualità nel cast: la cantante inglese Joss Stone continuerà ad interpretare Anne of Cleves, che diventerà la quarta moglie di Enrico e Max von Sydow che interpreterà il ruolo del Cardinale Von Waldburg, un prete tedesco contrario al potere dei Tudors.