Premesso che nell’ultimo anno ho toccato con mano la propensione al tradimento dell’essere umano, non mi stupisce affatto sapere che le donne tradiscono tanto quanto gli uomini. Anzi, azzarderei: il tradimento a mio parere è una normalità, sia da una parte che dall’altra.

L’eccezione se mai non sono i fedeli a oltranza e a tutti i costi, ma quelli che non tradiscono perchè appagati dalla vita di coppia. Cioè innamorati e dunque naturalmente propensi alla monogamia. Sono merce rarissima.

Secondo un sondaggio realizzato online da Gledeen.com, anche le donne utilizzerebbero scuse più o meno classiche per tradire i loro partner: si sa, l’infedeltà richiede grandi capacità omertose e una chiara predisposizione alla finzione. Le scuse dunque sono indispensabili, e pare che le donne le prendano volentieri in prestito dal repertorio maschile, pur con qualche dovuta modifica.

Fra queste c’è la fantomatica riunione di lavoro che si protrae fino a tardi (identica alla bugia dell’universo marziano); l’uscita con le amiche invece è rigorosamente appannaggio femminile.  Al primo posto della classifica tuttavia c’è lo shopping, un’attività che generalmente ai compagni non piace e che lascia quindi alle consorti qualche ora di piena libertà d’azione. Il corrispettivo dello shopping nell’universo maschile è la classica partita di calcetto.

Insomma niente di nuovo: fantasia zero e soprattutto poca voglia di prendersi delle responsabilità. Da parte di tutti. Tradire a volte è fisiologico e necessario. Ma poi tocca prendere qualche decisione, forte e responsabile. Che senso ha stare insieme per poi inventarsi ogni minuto una bugia diversa per prendere in giro l’altro/a?

Non lo capirò mai. Finchè si tratta di una questione logistica, che dia il tempo materiale di organizzarsi per una dipartita, allora ci potrebbe anche stare, fermo restando che non si tratta di un comportamento di cui andare fieri. Ma quando il tradimento diventa un’abitudine consolidata, allora no, non ci sto. Nella vita occorre prendere posizione. Scegliere di tradire a oltranza non equivale a una decisione ponderata: è soltanto un altro modo, vigliacco e meschino, per fuggire.

photo credit: illuminaut via photopin cc