Gli uomini lo apprezzano, le donne (quelle più ironiche) ci scherzano su, ma tanti anche ne rimangono indignati (giustamente considerando che oggi è la 23° Giornata Mondiale per l’Infanzia, roba decisamente più importante).  Parliamo del #pompinoday, la trovata che qualcuno ha avuto stamattina su Twitter, e che nel giro di poche ore è schizzata (ops, ho scritto schizzata?) in alto nella top ten delle tendenze. Chi abbia concepito l’hashtag non lo sappiamo, ma qualcosa ci dice che sarà stato un uomo molto (poco?) soddisfatto di come ha trascorso la notte passata.

Naturalmente sul social network è gara al cinguettio più originale:

abbiamo l’intellettuale @zip_1974 Oggi in Italia è il #pompinoday La giusta metafora, per un Paese in ginocchio

il preoccupato: @JoePolpetta: Leggo tweet molto divertenti sul pompino, mi raccomando siate altrettanto sereni quando le vostre figlie usciranno questa sera #pompinoday

il rattristato: @loffio #PompinoDay l’ennesima manifestazione che purtroppo rimarrà solo un’idea di internet.

il troppo sarcastico:  @AndyViolet Se fate coincidere il #PompinoDay con la #GiornataInternazionaleInfanzia, è ovvio che le adolescenti credano che ingoiando restino incinte.

l’illuso: @Mister656 Ho invitato una donna a cena senza sapere che era il #PompinoDay…ora glielo dico e saltiamo i convenevoli

… ma uno ne salta all’occhio in maniera particolare, quello di una certa Nicole Minetti  (purtroppo non è lei, ma un fake), che però tira fuori un tweet geniale: “Il #pompinoday non lo ho inventato io, giuro”. Fosse stata lei davvero, non ci avremmo creduto!