A un passo dalla vittoria del programma, il tanto contestato Nevruz Joku ha dovuto lasciare il titolo di vincitore di X-Factor 4 alla bella e talentuosa Nathalie Giannitrapani. A ogni modo, il rocker Nevruz ha raccontato di non rimpiangere niente della sua esperienza in TV.

Inizialmente, per Nevruz è stato difficile abituarsi alla vita nel loft. Pensava di essere capitato in un reality show più che un talent:

A X-Factor, i primi giorni sono andato completamente in paranoia: controllavo tutto, temevo ci fossero le telecamere come al Grande Fratello che magari ti riprendono anche quando ti lavi i denti. Ero ossessionato: controllavo le vetrate, le stanze, tutto. Poi ho scoperto che non era così e mi sono un po’ tranquillizzato.

Successivamente le cose si sono sistemate e Nevruz ha cercato sempre di essere se stesso. Come molti affermano, “o lo si ama, o lo si odia”. E pare proprio che con Elio, il giudice della sua categoria, sia stato amore a prima vista:

X-Factor è stata la carta per decidere la mia vita da musicista. Mi son detto: “Stavolta o la va o la spacca”, ed Elio si è dimostrato una persona molto sensibile, ti dà spazio. Non mi sono mai imposto nulla, c’è sempre stata la possibilità di interagire. E con me non è sempre così facile.

Il suo singolo è stata un’ottima occasione per continuare la strada spianata dal talent show di Rai Due: a molti telespettatori è piaciuto e forse potrebbe essere la chiave per un futuro ingaggio nel mondo della musica.