Ariana Grande ruba a Selena Gomez il titolo di più seguita su Instagram

La cantante italo-americana supera i 146 milioni di follower, battendo la collega sui social.

Il regno di Selena Gomez sui social è finito, è Ariana Grande la donna più seguita su Instagram. Dopo aver perso il “titolo” assoluto, con il sorpasso di Cristiano Ronaldo, la Gomez ora non è più neanche la donna con maggior numero di follower. Ariana Grande infrange il record della sua predecessora superando i 146 milioni di follower su Instagram.

Un successo meritato quello dalla Grande, da mesi al primo posto nella classifica musicale con tre singoli di fila, essendo anche la prima artista che sostituisce se stessa al primo posto con un nuovo brano. Il suo album thank you, next sta superando ogni record, ed è uscito a meno di un anno dal precedente, Sweeteners.

Selena Gomez è invece ferma con la musica da tempo. Solo poche settimane fa la cantante è tornata sui social dopo una lunga pausa, causata dalla sua malattia, il lupus, e dal suo ricovero in rehab per lo stress post convalescenza. Un anno difficile il 2018 per la Gomez, a lungo lontana dai riflettori, ora pronta a tornare con maggior serenità e calma.

Di certo Ariana Grande ha dalla sua l’essere la cantante più seguita dagli adolescenti negli ultimi anni, e posta regolarmente foto e video, catturando l’attenzione di tutti. Il suo tour mondiale è alle porte e qualcuno è pronto a scommettere che la cantante italo-americana supererà i 156 milioni di follower di Cristiano Ronaldo.

Visualizza questo post su Instagram

Focused 👌

Un post condiviso da Cristiano Ronaldo (@cristiano) in data:

Selena Gomez preferisce per ora restare fuori da questa corsa. Durante una diretta social lo scorso anno aveva raccontato come il web e i social network stessero contribuendo alla sua ansia e al suo stress. Quello che di certo apprezzano tutti e tre? Il grande sostegno dei fan, che ringraziano spesso nei loro post.

Non ci resta che vedere se Ariana Grande riuscirà a superare il noto calciatore in questa guerra all’ultimo click.