Met Gala 2019: i look più belli, quelli più eccentrici e i beauty look

Lady Gaga, Naomi Campbell, Card B: il red carpet più folle dell'anno è andato in scena al Metropolitan Museum di New York.

Moda

E anche il Met Gala 2019 è stato consumato, con tanto di strip tease di Lady Gaga: il party dell’anno del Metropolitan Museum di New York, con uno dei red carpet più attesi, è organizzata da Vogue ogni primo lunedì di maggio, per raccogliere fondi a favore del Costume Institute, la collezione permanente del museo che ospita oltre 33 mila vestiti e accessori di moda dal 1400 a oggi, provenienti da tutto il mondo.

Ingresso solo su invito e pagando 35 mila dollari a testa (riservare un tavolo costa dai 200 ai 300 mila dollari): 550 partecipanti tra cui Serena Williams, Katy Perry, Cardi B e Jennifer Lopez; Lupita Nyong’o ed Ezra Miller, le modelle Giselle Bundchen e Naomi Campbell, varie sorelle del clan Kardashian.

Il tema del Met Gala 2019? “Camp: note sulla moda“, ispirato al saggio di Susan Sontag “Note su Camp”, erudita disquisizione della filosofa femminista americana uscita nel 1964. Partendo dal significato figurativo della parola “camp” (definita dal dizionario “stile di espressione personale o creativa assurdamente esagerata che spesso fonde elementi di alta cultura con quella popolare”), Sontag scriveva che “Camp” è “un tipo di sensibilità che si traduce in amore per l’innaturale, l’artificio, l’eccesso“.

La direzione artistica dell’edizione di quest’anno è stata di Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, con la partecipazione della pop star Harry Styles e di Lady Gaga. Ecco i look più eccentrici, quelli più belli e i beauty look più folli che hanno solcato il red carpet del Metropolitan Museum.

Met Gala 2019: i look più belli

Lady Gaga è arrivata in Brandon Maxwell, ma ha sfoggiato ben quattro look, uno sopra l’altro, come una matrioska. Dall’abito fucsia con la gonna a campana e strascico, enormi maniche a nuvola e un gigantesco fiocco in testa. Sotto il vestito fucsia, un abito nero, con corpetto smanicato ma sempre con la gonna a campana. In mano un ombrello nero da pioggia ma utilizzato come un parasole. Si è poi tolta il vestito nero tornando in fucsia con una mise sottoveste lunga, simile alla Material Girl di Madonna, con spalline e senza guanti, con occhiali neri e telefono oversize dalla forma primordiale. La performance si è conclusa in lingerie nera, stivali con la zeppa e calze a rete.

I look del Met Gala 2019
Lady Gaga in Brandon Maxwell (foto Getty Images)

Anna Wintour in Chanel è stata tra le prime ad arrivare, accompagnata dalla figlia Bee Carrozzini in tailleur di Alexander McQueen. Per la direttrice di Vogue, un abito della Haute Couture disegnato dal compianto Karl Lagerfeld, con una cappa di milioni di piume.

Bee Carrozzini in Alexander McQueen e Anna Wintour in Chanel (Photo by Neilson Barnard/Getty Images)

Serena Williams in Versace: al voluminoso abito giallo con applicazioni di foglie rosa la campionessa di tennis ha abbinato un paio di scarpe da ginnastica giallo fluorescente pendant con il vestito.

Serena Williams in Versace (foto: Getty Images)

Era in Moschino Bella Hadid con un abito nero aderentissimo corredato di oblò tempestati di cristalli colorati sui fianchi, accompagnata da Jeremy Scott, lo stilista che dell’eccesso ha fatto una professione di fede.

Bella Hadid in Moschino con lo stilista Jeremy Scott (Photo by Gotham/GC Images)

Naomi Campbell ha scelto Valentino, un abito rosa con spacco mozzafiato e lunga coda piume, indossato su calze ricamate e sandali pink. Trasparenze e nudità per lei, tra le più belle della serata.

Naomi Campbell in Valentino (Foto: Getty Images)

Dior per Cara Delevingne, che al minidress arcobaleno (che poco lasciava all’immaginazione) dell’Haute Couture Spring 2019 disegnato da Maria Grazia Chiuri ha abbinato un folle copricapo fatto di banane, dentiere finte e uova strapazzate.

Cara Delevingne in Dior (Foto: Getty Images)

Coppia hot Jennifer Lopez e Alex Rodriguez: lui in smoking rosa, di Luigi Massi, lei con un abito omaggio al sarto di lunga data Luigi Massi di Versace indossando una delle sue ultime creazioni che Massi ha lavorato fino alla sua morte improvvisa all’inizio di aprile all’età di 56 anni.

Jennifer Lopez e Alex Rodriguez in Luigi Massi (Photo by Karwai Tang/Getty Images)

I look più eccentrici sul red carpet

Nessuno ha interpretato meglio il tema di Billy Porter che, come un faraone, si è fatto portare in lettiga da sei uomini a torso nudo con pantaloni dorati, lui vestito come un dio del sole egiziano con tanto di ali, copricapo in oro a 24 carati, scarpe di Giuseppe Zanotti in foglia d’oro e gioielli di Andreoli e Oscar Heyman.

Billy Porter (Foto: Getty Images)

Pesa dieci chilogrammi l’abito Oscar De La Renta di Celine Dion: ci sono volute 52 ricamatrici esperte per realizzarlo e 3.000 ore di lavoro. Il look, ha spiegato lo stilista, è ispirato a Judy Garland e alle Ziegfeld Follies, le Folies Bergere versione Broadway.

Celine Dion in Oscar De La Renta (Foto: Getty Images)

Cambio d’abito anche per Katy Perry, arrivata in lampadario di cristallo di Moschino (che avevamo visto già sfilare su una passerella dello stilista nel 2016) si è poi trasformata in un cheeseburger in plastica sempre di Moschino: pomodori, lattuga, formaggio cheddar e sottaceti. Come cappello? Uno stuzzicadenti.

Katy Perry in Moschino (Getty Images)

Long dress rosso di Gucci per Jared Leto, che ha divertito tutti con la copia della sua testa portata come pochette.

I look del Met Gala 2019
Jared Leto in Gucci (foto Getty Images)

Tommy Hilfiger ha creato per Zendaya e Law Roach un complicato costume da Cenerentola, con tanto di luminiscenze, e Fata Madrina, bacchetta magica inclusa.

Law Roach e Zendaya in Tommy Hilfiger (Foto: Getty Images)

Red carpet su red carpet l’enorme abito di Cardi B, progettato da Thom Browne e ornato di piume rosse, che richiedeva uno staff di uomini per salire i gradini del Metropolitan Museum.

Cardi B. in Thom Browne (Foto: Getty Images)

I beauty look del Met Gala 2019

Ciglia effetto wow per Lady Gaga, metallizzate e con gocce di cristallo.

Lady Gaga (Foto: Getty Images)

Occhi in primo piano anche per Gigi Hadid, in abito bianco, oro e argento di Michael Kors e ciglia bianche.

Gigi Hadid (Foto: Getty Images)

Elle Fanning, deliziosa Barbie vestita Miu Miu, ha puntato tutto sulla nail art, con gadget di ogni genere attaccate alle unghie color corallo. Eyeliner verde acqua e labbra rosa confetto.

Elle Fanning (Foto: Getty Images)

Wet look per Kim Kardashian West, inguainata dentro un succinto abito di Thierry Mugler. L’hair stylist Chris Appleton ha realizzato per i suoi capelli un’acconciatura ondulata, effetto bagnato, con riga laterale alta, con l’aiuto del phon Dyson Supersonic.

Kim Kardashian e Kanye West (Photo by ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

Lupita Nyong’o, vestita da arcobaleno con l’abito Versace, ha sfoggiato una complicata acconciatura realizzata per lei da Vernon Francois (sempre grazie all’aiuto del leggendario phon Dyson Supersonic).

Lupita Nyong’o (Photo credit ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

Si deve, invece, all’hair Stylist Anh Co Tran (e al phon Dyson) la pettinatura di Gwyneth Paltrow. L’attrice premio Oscar ha solcato il red carpet in abito a pieghe color giallo pallido di Chloé (un po’ stonato rispetto al tema della serata ma comunque bellissimo) e con capelli sciolti, pettinati in un rigoroso liscio con riga in mezzo.

Gwyneth Paltrow (Photo credit ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

Schiena in primo piano per Hailey Bieber, messa in evidenza dallo splendido abito di Alexander Wang e dalla coda altissima creata per lei dall’hair stylist Jen Atkin, tenuta da un fiocco sempre di Alexander Wang. Il phon usato, neanche a dirlo, il phon Dyson Supersonic.

Hailey Rhode Bieber (Photo by ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)