Next stop London: se per le vacanze atterrerete nel regno di Sua Maestà la Regina, ecco le mostre da vedere a Londra durante l’estate 2018. Grandi pittori, fotografia, arte contemporanea e cultura pop, ma anche moda, in attesa delle nuove grandi esposizioni dedicate al fashion del prossimo anno al Victoria and Albert Museum, tra cui l’attesa Christian Dior: Designer of Dreams, Fashioned from Nature e la monografica su Mary Quant, l’inventrice della minigonna.

Ecco, allora, 7 mostre da non perdere a Londra durante l’estate 2018.

  1. Hope to Nope: Graphics and Politics 2008-18. Dalla Primavera araba alla Brexit, passando per l’America di Trump, l’interazione dei cittadini con la politica è cambiata radicalmente in tutto il mondo dal 2008. Grazie a questa mostra è possibile scoprire come la progettazione grafica e la tecnologia abbiano svolto un ruolo fondamentale nel dettare le regole di questo nuovo rapporto negli ultimi dieci anni e nella reazione ai principali momenti politici dei nostri tempi. The Design Museum, fino al 12 agosto.
  2. 250ma Summer Exhibition RA. La mostra estiva della Royal Academy è uno degli eventi più attesi ogni anno in città, e stavolta l’appuntamento è davvero imperdibile, perché la celebrazione annuale dell’art made now festeggia i suoi “primi” 250 anni. Grayson Perry ha organizzato una mostra più grande, brillante e colorata che mai, raccogliendo oltre 1.300 opere d’arte contemporanea. Si va da una scultura monumentale di Anish Kapoor RA nel cortile alle nuove opere di David Hockney RA e Joana Vasconcelos. Gli artisti Mona Hatoum e Tal R sono esposti accanto agli accademici reali tra cui Wolfgang Tillmans, Mike Nelson, Tracey Emin e Rose Wylie, e agli accademici onorari come Bruce Nauman e Ed Ruscha. Royal Academy, fino al 19 agosto.
  3. Banksy, Greatest Hits: 2002-2008. La galleria Lazinc ha dato vita a un percorso che si addentra nelle radici della street art grazie alle immagini più iconiche di Banksy, tra cui Girl and Balloon (2006), opera d’arte votata come la preferita in Gran Bretagna nel 2017. Il legame della galleria con l’artista è iniziato quando il co-fondatore Steve Lazarides, che ha incontrato lo street artist anonimo nel 1997, è diventato il fotografo e gallerista ufficiale di Banksy fino al 2008. Questa è la prima mostra del Regno Unito che consente ai visitatori di vedere il lavoro di Banksy in un unico posto, tra stencil, dipinti, stampe in edizione limitata e molto altro. Lazinc Sackville, fino al 25 agosto.
  4. All Too Human. L’esposizione intende celebrare i pittori britannici che si sono sforzati di rappresentare le figure umane, le loro relazioni e il loro ambiente nel modo più intimo, con artisti come Lucian Freud e Francis Bacon, accanto a opere raramente viste dai loro contemporanei, tra cui lavori di Frank Auerbach e Paula Rego. Molti di loro vivevano o vivono a Londra, attratti da una delle capitali più multiculturali di tutto il mondo. Tre importanti opere di Francis Bacon verranno esposte nel Regno Unito per la prima volta da almeno tre decenni. Tate Britain, fino al 27 agosto.
  5. Michael Jackson: On the Wall. Michael Jackson è una delle figure culturali pop più influenti del XX secolo, la cui eredità continua a farsi sentire ancora oggi. La sua importanza è ampiamente riconosciuta quando si parla di musica, video musicali, danza, coreografia e moda, ma le sue notevoli suggestioni sull’arte contemporanea sono una storia non raccontata. Ci prova Michael Jackson: On the Wall, con opere di oltre quaranta artisti, a partire da Andy Warhol che ha usato per la prima volta la sua immagine nel 1982. National Portrait Gallery fino al 21 ottobre.
  6. Frida Kahlo: Making Her Self Up. Una nuova prospettiva sull’avvincente storia dell’artista attraverso i suoi oggetti personali più intimi, dagli abiti ai prodotti per il make up, dalle protesi ai busti dipinti. Questa mostra presenta una straordinaria collezione di manufatti appartenenti all’iconica artista messicana Frida Kahlo. Vincolata per 50 anni dopo la sua morte, questa collezione non era mai stata esposta prima al di fuori del Messico. Victoria and Albert Museum fino al 4 novembre.
  7. London Nights. Fotografia, infine, con una suggestiva mostra che racconta per immagini la Londra notturna, tra luci e ombre. Un percorso variegato fatto ritratti, fotografia documentaristica e concettuale, per un totale di oltre 200 opere e 60 fotografi, che vanno dalla fine del XIX secolo ai giorni nostri, con tante opere inedite. Tra gli autori Alvin Langdon Coburn, Bill Brandt, Rut Blees Luxemburg, Tish Murtha e Nick Turpin. Museum of London fino all’11 novembre.