Pranzo della domenica: il menu completo

Il pranzo della domenica è un classico della tradizione italiana: ecco un esempio di menu completo, dall'antipasto al dolce, da fare a casa.

Il pranzo della domenica è da sempre considerato un momento di condivisione e opportunità per stare in famiglia dopo un’intensa settimana lavorativa. Con il passare degli anni anche questo appuntamento ha subito delle variazioni restando comunque un punto di riferimento importante.

Come tradizione vuole, la tavola è imbandita con portate sostanziose e fatte in casa: dagli antipasti ai primi piatti, dai secondi e contorni fino al dolce. Di seguito una proposta per fare a casa il menu completo del pranzo della domenica.

Cestini di sfoglia

cestini di sfoglia
Srotolate 250 g di pasta sfoglia pronta e, con un coppa past,a ritagliate 8 cerchi di 10 cm di diametro. Rivestite gli stampini da muffin, leggermente imburrati, e riempite ciascun cestino con 200 g di mozzarella tagliata a dadini e 200 g di speck tritato grossolanamente con il coltello. Decorate con erbe aromatiche, come erba cipollina, salvia o timo, e infornate a 200 °C per circa 15 minuti finché non risulteranno gonfi e dorati. Serviteli tiepidi.

Ravioli al pomodoro

ravioli
Preparate una sfoglia con 300 g di farina tipo 00, 1 pizzico di sale, 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva e alcuni cucchiai d’acqua calda. Impastate bene fino a ottenere una pasta elastica, fatela riposare in frigo per un’ora. Preparate il ripieno dei ravioli cuocendo 200 g di bietola in poca acqua salata. Scolatela, strizzatela bene e tritatela, mettetela in una ciotola con 100 g di ricotta di capra, 1 uovo, 50 g di parmigiano, 1 pizzico di noce moscata e 1 presa di sale. Amalgamate bene con un cucchiaio di legno e tenete da parte. Stendete la pasta il più sottile possibile con un mattarello o con la macchina per stendere la pasta, dividetela in strisce larghe 5 cm e con un cucchiaino adagiate la farcia lasciando uno spazio tra una cucchiaiata e l’altra. Ricoprite con un’altra striscia di pasta premendo bene per sigillare i bordi e date forma ai ravioli. Continuate così fino alla fine degli ingredienti e ritagliate i ravioli con l’apposita rotella taglia pasta. In una larga padella, preparate un sugo di pomodoro riscaldando alcuni cucchiai d’olio extravergine di oliva con 1 spicchio d’aglio, aggiungete 200 g di pelati tagliati a pezzi e 1 presa di sale. Cuocete per 15 minuti aggiungendo eventualmente poca acqua calda. Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata e quando saliranno a galla versateli nel sugo. Saltateli a fuoco vivace e cospargete con basilico fresco e parmigiano, servite.

Arrosto di maiale con patate

arrosto di maiale
Preparate un trito finissimo con erbe aromatiche miste (rosmarino, timo, salvia, maggiorana), alcuni grani di pepe nero, alcune bacche di ginepro e 1 spicchio d’aglio. Prendete 1 filetto di maiale e massaggiate tutta la superficie con il trito, farcitelo con 100 g di pancetta affettata. Stringetelo bene con uno spago da cucina e adagiatelo in una pirofila che possa andare sia sul fuoco sia in forno. Irroratelo con un filo d’olio extravergine di oliva e rosolatelo bene su entrambi i lati per sigillare la carne. Aggiungete 500 g di patate sbucciate e tagliate a pezzi di uguali dimensioni. Salate e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e infornate a 180 °C per 45 minuti. Servite l’arrosto affettato con le patate come contorno.

Crostata ricotta e cioccolato

crostata
Mettete in un mixer 300 g di farina, 150 g di burro freddo, 100 g di zucchero a velo e i semini di una bacca di vaniglia. Azionate a piccoli scatti per non scaldare il burro fino a ottenere un composto sabbioso. Unite 1 uovo e impastate fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica, formate un panetto e mettete a riposare in frigo per un’ora. Preparate il ripieno mescolando con un cucchiaio di legno 500 g di ricotta vaccina con 100 g di zucchero e 1 uovo fino a ottenere una crema liscia e ben amalgamata. Unite 100 g di gocce di cioccolato fondente e mescolate ancora. Riprendete la frolla e stendetela alta circa 1 cm. Rivestite uno stampo da crostata imburrato tenendo da parte la pasta in eccesso, punzecchiate il fondo con una forchetta e versateci la crema di ricotta e cioccolato. Livellate bene, decorate la superficie con la restante pasta e infornate a 180 °C per 40 minuti. Fate raffreddare del tutto la crostata prima di servirla spolverizzata con zucchero a velo.