Prenotare le vacanze non è sempre facile, almeno per chi non si accontenta di visitare sempre il solito posto, che a lungo andare rischia di annoiare anche i viaggiatori più abitudinari.

La scelta della meta di viaggio dipende da una serie di fattori, che vanno dal budget a disposizione fino al clima, senza tralasciare ovviamente l’affluenza dei turisti. Non tutti sono obbligati a organizzare un viaggio durante le ferie estive, che vedono nel mese di agosto un sovraffollamento di persone in vacanza e, di conseguenza, un aumento considerevole dei prezzi.

Galleria di immagini: Mete di viaggio

Per chi può scegliere, tuttavia, è bene tenere a mente quali sono le mete ideali in ciascun periodo dell’anno, per evitare di rimanere delusi e avere la sensazione di aver buttato via i soldi. Che si parli di mare o montagna, o anche di capitali europee o grandi metropoli USA, infatti, conoscere qual è il momento migliore per visitarle è fondamentale.

Ecco una breve panoramica che illustra, mese per mese, le soluzioni ideali di viaggio pensate sia per la stagione estiva sia per quella invernale.

Partendo da gennaio, se si vuole rimanere in Italia le località montane sono senza dubbio da prendere in considerazione. Le Dolomiti, ad esempio, offrono la possibilità di pernottare subito dopo il boom di capodanno spendendo una cifra accessibile. Tra le mete estere, invece, vanno bene Costa Rica, Brasile, Filippine e Hawaii così come le Isole Caraibiche, Maldive e Kenya.

Per febbraio le località estere consigliate sono le stesse di gennaio, alle quali si aggiungono le tradizionali mete per chi ama la settimana bianca, come ad esempio le Alpi, gli Appennini e le Dolomiti. Da tenere presenti sono anche tutte le tante possibilità che troviamo nelle Alpi Svizzere.

A marzo la primavera è alle porte, e si può iniziare ad approfittare anche dei week end per fare gite fuori porta non troppo lontano da casa. Un paio di giorni sono infatti sufficienti per visitare una delle splendide città italiane famose per il patrimonio artistico, come Firenze o Venezia, Verona e Mantova, solo per fare alcuni esempi, o anche alcuni borghi medievali suggestivi come San Gimignano in Toscana. Per l’estero, vanno bene Malaysia, Singapore, Sri Lanka e Thailandia.

In aprile, invece, è consigliabile spingersi anche verso l’Australia, oppure nel più vicino Egitto. Per chi desidera restare in Italia, invece, un’idea fattibile potrebbe essere quella di creare un itinerario regionale, facendo magari sosta negli agriturismi o Bed&Breakfast. In questo periodo dell’anno, ad esempio, è possibile visitare i tanti parchi faunistici presenti in Italia, evitando le lunghe code estive.

In maggio via libera all’Australia, al Mar Rosso, alla Polinesia e alle Mauritius, più il Sud Africa e gli Stati Uniti. Con l’estate alle porte, ma con una temperatura ancora gradevole, perché non organizzare un viaggio in una delle capitali europee? A Parigi, ad esempio, la temperatura diurna si aggira intorno ai 20 gradi, e i lunghi viali e verdi alberati sono certamente spettacolari.

Perfette da visitare in giugno sono le isole del mediterraneo, così come Bali, la Spagna e l’Europa del nord. Per chi resta in Italia, tuttavia, è consigliabile scegliere una meta marina fra le più gettonate in agosto. La Sardegna, ad esempio, consente in questo periodo di godersi un clima mite prima che le temperature diventino troppo elevate. Senza considerare che anche pernottare o trovare la sistemazione sul traghetto è decisamente più semplice.

Lo stesso discorso si può applicare anche al mese di luglio, tuttavia per chi vuole rinunciare al mare è anche consigliabile dedicarsi alla scoperta delle città italiane, certamente meno affollate meno inquinate. Per l’estero, le mete ideali sono Bali, Comore, la Scandinavia e le Fiji.

Per agosto c’è chi consiglierebbe un alternativo viaggio nella Lapponia Finlandese, dove in questo periodo le temperature raggiungono valori gradevoli e miti, permettendo di visitare la zona e godere dell’atmosfera suggestiva. Una meta da evitare, ad esempio, sono gli Emirati Arabi, dove il clima è particolarmente torrido.

Per i tanti fortunati che vanno in vacanza a settembre, solitamente invidiati dalla maggior parte dei lavoratori, uno dei posti consigliati sono le Isole Canarie, dove il clima è mite praticamente tutto l’anno, al contrario di altri posti soggetti a numerose piogge. E ancora le altre isole del mediterraneo, la Polinesia e gli Stati Uniti.

Il mese di ottobre, così come novembre, è perfetto per visitare il Mar Rosso, dove l’estate si allunga fino a questo periodo dell’anno. Mete consigliate sono anche il Brasile, Zanzibar, la Polinesia e le Seychelles.

Per novembre, tenendo conto che le temperature si mantengono abbastanza stabili per tutto il mese nelle zone vicine all’Equatore, una delle mete ideali potrebbe essere il Messico, così come l’India. I Caraibi, invece, in questo periodo sono a forte rischio uragani.

A dicembre la scelta è molto ampia, infatti oltre alle tradizionali mete per le vacanze natalizie si aggiungono i meravigliosi Mercatini di Natale che riempiono di turisti molte cittadine del Nord, come Trento. Per chi mira alle mete estere, invece, vanno bene l’Australia, il Brasile le isole caraibiche, il Sud Africa e la Thailandia.