“E magari fa anche il caffè?”… tutti ci siamo sentiti rispondere così almeno una volta nella vita, mentre elencavamo le innumerevoli funzioni del nostro ultimo acquisto, sia esso un computer, un cellulare o una fotocamera. Ora, con la Jura Impressa F90, la frase in questione perde tutto il suo significato sarcastico e di presa in giro.

Trattasi, infatti, di una macchina per il caffè totalmente automatizzata, come nella tradizione dei prodotti JURA, che oltre ad un design futuristico e diversi ausili tecnologici al suo interno, tra cui ad esempio un suggestivo sistema di illuminazione delle tazze, salta all’occhio per la capacità di collegarsi ad Internet ed essere completamente gestibile da remoto.

Un’interfaccia touchscreen consente di accedere a numerose funzioni tramite l’uso di pochi semplici comandi. Sono ben 9 le “ricette” precaricate nell’F90, ognuna delle quali in pochi minuti regala una diversa specialità a base di caffè pronta per essere degustata. Collegando l’F90 ad un PC è possibile memorizzare le nostre preferenze, andando a modificare quantità, intensità e temperatura della bevanda scelta.

Sfruttando il collegamento ad Internet invece, oltre a poter variare i settaggi indipendentemente da dove ci si trovi, si può avviare un programma di diagnostica che, comunicando direttamente con il produttore, è in grado qualora fossero riscontrati malfunzionamenti, di scongiurare l’invio della macchina all’Assistenza.

Tuttavia, di recente, è stato reso noto che, a causa di una falla nel software, un malintenzionato potrebbe accedere al PC a cui è collegata la macchina e, udite udite, andare a modificare le caratteristiche del nostro caffè rendendolo imbevibile. Fortunatamente i tecnici della JURA stanno mettendo a punto una patch che dovrebbe scongiurare una simile catastrofe.

La JURA F90 è in vendita su Amazon al prezzo di 990 sterline, circa 1200 euro.