Pizza, simbolo dell’Italia e piatto preferito di milioni di persone. A sorpresa nella classifica della guida gastronomica Gambero Rosso sulle migliori pizzerie d’Italia Napoli non è l’unica Capitale indiscussa della pizza. La selezione è avvenuta attraverso dei criteri molto precisi come l’attenzione alle farine, impasti e lievitazioni. Tre le tipologie che sono state prese in considerazione per stilare la classifica: pizza napoletana, pizza all’italiana e pizza gourmet (scopri qui come fare la pizza pugliese).

Tra le ben 450 pizzerie al piatto e al taglio recensite, sono tanti i luoghi che sono in lizza per rubare lo scettro al capoluogo partenopeo. Sempre più ambiti ogni anno sono i famosissimi tre spicchi e tre rotelle a cui ambiscono tutte le pizzerie, che rispetto al 2013 sono passate da 30 a 45. Primo tra tutti il Veneto, che primeggia nella categoria “pizza gourmet”, la speciale classifica dei piatti più elaborati, e in quello della pizza al taglio. La Campania, invece, luogo d’origine storico della pizza, si posizione in classifica con dodici locali, mentre per la pizza italiana e quella al taglio il Lazio riceve ben tre riconoscimenti per categoria.

photo credit: wEnDaLicious via photopin cc