La pasta fredda è una preparazione che va bene solo per l’estate? Macché, non è assolutamente vero. A volte, la pasta fredda è l’unica maniera, se si ha una pausa pranzo sul lavoro molto rigida e quindi si è impossibilitati a tornare a casa, per poter gustare qualcosa di sano e nutriente che si è provveduto a preparare con le proprie mani. Ecco quindi alcune idee per ricette veloci, e qualche consiglio perché la pasta si confermi comunque buona come mangiata in casa.

Sì, perché la pasta fredda ha sempre qualche problema e rischia di scuocere se esposta a variazioni di temperatura. L’ideale è reperire un contenitore ermetico che isoli quanto più possibile la propria preparazione dagli sbalzi di temperatura. E a questo proposito, le ricette veloci di pasta fredda devono prevedere una cottura al dente, o si rischia di mangiare una pappina informe e poco gradevole. Per il resto ampio spazio alla fantasia e a ciò che più piace: la pasta si presta a essere condita con qualunque cosa, carne, pesce, verdure o anche tutto insieme. Questo tipo di preparazione va bene per esempio per un’insalata di pasta che potrebbe constare di wurstel, tonno in scatola, pomodorini, rucola, formaggio, capperi, peperoni, carote, mais o piselli, e chi più ne ha più ne metta.

La pasta fredda può essere condita anche con il pesto, che non deve essere preparato necessariamente in casa, ma in vendita esistono tantissimi sughi pronti che hanno i gusti più svariati, non solo il solito pesto alla genovese. Con pomodorini e ciliegie di mozzarella, e un po’ d’olio d’oliva, è sempre ottima la pasta alla caprese, magari con l’aggiunta di una spolverata di origano se lo si gradisce. La pasta fredda può essere persino condita con tonno e alici, ma anche pomodori secchi e olive nere.

Poi c’è ancora la pasta con zucchine e pecorino, che prevede però la cottura delle zucchine saltate in padella con un po’ di soffritto di cipolla. Infine, la regina della cucina italiana può essere condita con asparagi o fagiolini bolliti e uova sode a cubetti. Da non dimenticare che un buon piatto di pasta fredda può necessitare di soli due ingredienti: un po’ di burro fuso e tanto pepe nero, e via, verso la prossima avventura culinaria.