I ristoranti rappresentano spesso una risposta apparentemente facile quando si deve organizzare una cena importante, per qualunque ricorrenza o occasione. Apparentemente facile, perché scegliere il ristorante giusto non è mai un gioco da ragazzi. Ogni occasione richiede sempre qualcosa di differente, e se in una cena romantica possono apparire dolci e tenere anche tovaglie di carta e posate spaiate, tutto cambia quando si tratta di una cena di lavoro. Ci sono varie categorie di ristoranti che possono fare al caso proprio, ma sicuramente lo spartano va messo da parte in nome dello chic.

Naturalmente i ristoranti adatti vanno scelti in base a chi si ha di fronte, ma anche a quello che la cena di lavoro in sé richiede. Una cena con i colleghi di lavoro può infatti valere uno strappo in trattoria, ma assolutamente da evitare sono i locali troppo defilati sul piano dello stile: quindi via libera a tovaglie e tovaglioli in stoffa, anche se a quadretti, e piatti della cucina italiana più tipica e saporita. È concessa anche la pizzeria, purché abbastanza elegante e rigorosamente nel napoletano.

Quando invece si va a cena con il proprio boss, si dovrebbe sempre scegliere il miglior ristorante. Magari non il più costoso, soprattutto se ci si aspetta un aumento, ma qualcosa con un buon rapporto qualità prezzo, in un luogo suggestivo e una buona lista dei vini. La lista dei vini è spesso ciò che fa la differenza tra i locali di ristorazione: niente vino della casa, solo vino imbottigliato, che consente di fare una figura molto più degna di fronte al proprio capo, in particolare se si lavora proprio nel settore alimentare, ma anche tutto ciò che coinvolge l’eleganza e lo stile, come la moda oppure ogni forma di mestiere creativo o artistico.

Come trovare il ristorante adatto? online esistono molti portali che possono consigliare sulla scelta, tuttavia questa non deve avvenire alla leggera. Solitamente questi potali raccolgono recensioni di molti utenti, che hanno vagliato i ristoranti attraverso la propria esperienza e secondo le proprie istanze, per cui si deve fare una specie di media dei giudizi positivi e negativi per comprendere in effetti quale locale faccia al caso proprio.